Per i diritti di tutti gli animali
   

 

 

Centro di Documentazione Animalista

     
  Torna indietro

 


 

 

 

Nel 2001 stato scoperto, grazie ad un'investigazione effettuata dall'associazione americana HSUS, l'uccisione milioni di cani e gatti per la produzione di pellicce.

Tranne rarissime eccezioni, le pelli di questi animali non vengono etichettate per ci che realmente sono, ma possono essere venduti come: WILDCAT, GOYANGI, KATZENFELLE (gatti) e GAE-WOLF, SOBAKI, ASIAN JAKAL, LOUP D'ASIE (cani), oltre a molti altri.

Per ogni pelliccia vengono usati 12 cani o 24 gatti, ma se si prendono in considerazione anche gli altri animali il numero destinato a salire; si pensi che per un capo di ermellino si arriva fino a 240 esemplari.
Oltre a ci la produzione di pellicce contribuisce all'inquinamento di fiumi e mari, a causa della composizione chimica dei prodotti usati nella concia delle pelli; stato dimostrato che una pelliccia ecologica inquina 20-30 volte meno di una vera.

Tratto da http://www.agireora.org/pellicce